Ferrovie.it
Infotreno - 06/12/2013
L'orario 2014 di Trenitalia
Accompagnati dallo slogan "Trenitalia, chi ti da di più?" l'Amministratore Delegato del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, Mauro Moretti, l'AD di Trenitalia, Vincenzo Soprano e il Direttore Passeggeri Regionale di Trenitalia, Francesco Cioffi hanno illustrato le novità del nuovo orario ferroviario 2014 di Trenitalia e che entrerà in vigore il 15 dicembre 2013, e le azioni che il gruppo sta attuando o intende portare avanti per il miglioramento del servizio ferroviario nazionale e regionale.

Importanti le novità sia sul network Alta Velocità, con nuovi collegamenti e un'ottimizzazione dei servizi, sia in ambito regionale dove nel già corso del 2014 si potranno iniziare a vedere i primi risultati degli investimenti per il rinnovo del materiale rotabile.

"Chiudiamo il 2013 con un risultato importante - ha commentato Moretti - il record dei 42 milioni di passeggeri che quest'anno hanno scelto di viaggiare con le ‘Frecce' di Trenitalia. Un incremento positivo del 5,2% rispetto al 2012 destinato a crescere nel 2014 con la previsione di un ulteriore aumento del 3%".

Dal 15 dicembre maggiore disponibilità di treni e di collegamenti veloci della Metropolitana d'Italia, 231 corse al giorno, con nuovi servizi tra Reggio Emilia e Roma, tra Reggio e Milano, tra Roma e Verona, tra Roma e Trieste, tra Roma e Torino.

Ottantasette corse al giorno per i treni Frecciarossa con potenziamenti nei giorni e nelle fasce di punta collegano il cuore di tutte le città dell'Alta Velocità italiana. Salgono da 8 a 18 le fermate Frecciarossa a Reggio Emilia AV, con un nuovo collegamento diretto no-stop tra Roma e Reggio Emilia, in 2 ore e 14 minuti, con partenza da Reggio Emilia AV alle 6.56 ed arrivo a Roma Termini alle 9.10. Il rientro dalla Capitale verso il capoluogo emiliano è alle 19.00 con arrivo 21.16. Un nuovo collegamento serale da Torino Porta Nuova (p. 19.02) e Torino Porta Susa (p. 19.14) per Bologna (a. 21.17 - p. 21.20), Firenze S.M.N. (a. 21.55 - p. 22.04), Roma Tiburtina (a. 23.24) e Roma T.ni (a. 23.35) permette di posticipare di un'ora, rispetto all'attuale orario, la partenza dalla Mole e l'arrivo nella Capitale. Salgono a 29 in totale le corse Frecciarossa tra le due città, di queste 14 sono superveloci con percorrenze da 3 ore e 52 minuti tra Porta Susa e Termini. Sono 47 i Frecciarossa tra Milano C.le e Napoli C.le, con tempi di percorrenza a partire da 4 ore e 15'. Dei 78 Frecciarossa che uniscono Roma e Milano, sono 34 quelli che collegano Colosseo e Madonnina in meno di 3 ore. Bastano invece 3 ore e 15 minuti per viaggiare tra Bologna C.le e Napoli C.le. Confermate le due corse Frecciarossa sulla direttrice adriatica tra Milano ed Ancona con fermate intermedie a Reggio Emilia AV, Bologna, Forlì, Rimini e Pesaro.
foto
Sintesi dei collegamenti Frecciarossa per il 2014.

Cinquantotto Frecciargento al giorno collegano la Capitale con le principali città del Nord Est e del Sud del Paese. Una nuova rotta Roma - Trieste, il Frecciargento 9404/9411 che parte da Trieste alle 6.45 e arriva a Roma T.ni alle 12.10 e il corrispondente Frecciargento 9440/9449 che parte dalla Capitale alle 16.35 e raggiunge Trieste alle 21.46. Un nuovo collegamento Roma - Verona, in rodaggio dal 10 novembre, vede la partenza del Frecciargento 9460 da Roma T.ni alle 6.30 con arrivo a Verona P.N. alle 9.20 con fermate anche a Firenze Campo Marte (a. 7.48 - p. 7.50) e Bologna C.le (a. 8.27 - p. 8.30). Il Frecciargento 9477 invece parte da Verona P.N. alle 14.50 e arriva nella Capitale alle 17.40 con fermate a Bologna C.le (a. 15.40 - p. 15.43) e Firenze C.M. (a. 16.20 - p. 16.22). Salgono così a 14 i Frecciargento che collegano Roma e Verona in 2 ore e 50 minuti con fermate a Bologna C.le e Firenze C.M., 6 dei quali proseguono su Trento e Bolzano e 4 su Brescia. Confermati i 6 Frecciargento che uniscono Roma alla Puglia e i 2 che collegano Roma alla Calabria.

Infine gli ottantasei Frecciabianca completano il network le Frecce. Prevista una nuova coppia sulla rotta Trieste - Milano C.le. La partenza del Frecciabianca 9790 è prevista da Trieste C.le alle 6.16 con fermate a Mestre (a. 7.40 - p. 7.50), Verona P.N. (a. 8.43 - p. 8.45) e arrivo a Milano C.le alle 10.00. Il Frecciabianca 9747 parte invece da Milano C.le alle 19.35 e ferma a Verona P.N. (a. 20.49 - p. 20.51), Mestre (a. 21.45 - p.21.55) e arriva a Trieste C.le alle 23.19. Sono 44 i Frecciabianca che collegano Torino e Milano a Venezia, Udine e Trieste. Di questi 18 uniscono Milano C.le e Venezia S.L., 14 Torino P.N. e Venezia S.L., 4 Torino P.N. e Trieste, 4 Milano C.le e Trieste e 4 Milano C.le e Udine. Confermate le 24 corse Frecciabianca che collegano Torino, Milano e Venezia alla direttrice Adriatica. Lo stesso vale per i 12 Frecciabianca che uniscono Torino, Milano e Genova a Roma T.ni, per i 4 collegamenti Roma T.ni - Reggio Calabria e per le 2 corse Frecciabianca Roma T.ni - Ravenna.

Con il nuovo orario rimangono i 24 collegamenti notturni (di cui 2 periodici) sulle rotte Bolzano - Roma, Trieste - Roma (anche via Udine), Milano - Lecce, Milano - Sicilia, Torino - Lecce, Torino - Reggio Calabria, Torino - Salerno (via Genova e via Milano), Roma - Sicilia a cui si aggiunge un collegamento periodico tra Roma e Lecce. E grazie alla combinazione Notte&AV sarà possibile viaggiare con i treni notte da Sicilia e Calabria a Roma e proseguire in Frecciarossa e Frecciargento per Torino, Milano, Venezia e Verona a prezzi e tempi ridotti: 7 ore in meno per un viaggio Palermo - Milano, 6 ore in meno per il Siracusa - Milano e si risparmiano 5 ore per un viaggio Villa San Giovanni - Torino.
foto
Sono 24 i collegamenti notturni di Trenitalia in servizio interno, programmati per il 2014.

E con Speciale notte 2014, ogni mese Trenitalia mette a disposizione 35mila posti a prezzi ridotti con cuccette da 49 euro e posti a sedere da 19 euro.



Novità a livello nazionale ma attenzione anche per i servizi locali. "In ambito regionale - ha assicurato Moretti - stiamo facendo la nostra parte migliorando la puntualità e la pulizia, mentre per il problema dell'affollamento nei grandi centri urbani occorre un potenziamento dell'offerta che possono decidere e finanziare soltanto le Regioni".

Intanto "Entro il 2015 - ha precisato Soprano - sarà completata la flotta dei treni regionali", con la consegna di ulteriori treni Vivalto (carrozze a due piani + locomotiva E464) , dei nuovi elettrotreni regionali ETR425 e il revamping degli attuali mezzi della flotta regionale.

"In questi ultimi anni - ha incalzato Moretti - il gruppo FS ha messo in atto investimenti in autofinanziamento per 3 miliardi di euro con i quali si sono potuti acquistare i nuovi treni regionali. Soldi tirati fuori comprimendo i costi operativi, ma lo sforzo dell'impresa da solo non basta. Se, veramente, si vuole risolvere il problema del trasporto locale, servono altri 3 miliardi entro il 2020".

Nuovi treni e nuovi servizi con l'arrivo anche per i treni regionali del biglietto Elettronico acquistabile on-line e senza più necessità di stampa; l?acquisto del ticket direttamente sul telefonino con l'App Pronto Treno, disponibile dal 6 dicembre sugli iPhone e, successivamente, anche sugli altri smartphone e l'utilizzo della smartcard al posto del biglietto tradizionale, a partire dal prossimo anno, iniziando con una prima esperienza in Piemonte dove, da metà dicembre, si potrà salire in treno con la smartcard BIP (Biglietto Integrato Piemonte). Innovazioni per un approccio al viaggio sempre più facile e comodo e parte integrante del massiccio impegno economico dispiegato per migliorare il viaggio dei pendolari.

Grazie agli accordi di partnership commerciale che Trenitalia ha stipulato con Air Canada, Air China, Air Transat, Egyptair, Emirates, Qatar Airways, Thai e Livingston. In via di definizione gli accordi con Alitalia, British Airways, United, Turkish, Aeroflot, Tap Portugal, Kuwait Airways, Us Airways, Finnair le ferrovie italiane entrano a far parte di un network di livello globale.

Questi accordi consentono a Trenitalia di intercettare un bacino di potenziali clienti stimabile in 5,3 milioni di passeggeri che potranno muoversi lungo la penisola utilizzando le Frecce a condizioni particolarmente agevolate. Tra i prossimi step anche il miglioramento dei collegamenti tra aeroporti e stazioni con l'attivazione di servizi navetta su strada e il potenziamento di quelli ferroviari già esistenti.

Molti anche gli accordi commerciali siglati con le principali compagnie di navigazione marittima: Snav, MSC Crociere, Costa Crociere e Grimaldi Lines.

di Giovanni Giglio
18269



Segnala ad un amico
Nome mittente
Email mittente (*)
Nome destinatario
Email destinatario(*)
Messaggio (max 250 car.)
Inviami una copia

I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori

I dati inseriti sono usati per il solo trattamento di invio
della mail e saranno conservati nei database a solo scopo
di monitoraggio e prevenzione degli abusi.



IMPORTANTE: Ferrovie On Line NON è il sito ufficiale di alcuna azienda di trasporti ferroviari pertanto NON ci e' materialmente possibile fornire informazioni su orari, scioperi, assunzioni, rimborsi, reclami, etc. per i quali rimandiamo ai relativi siti ufficiali
Nella stessa rubrica...
T-I-M-O-N-E

Valid HTML 4.01 Transitional

Valid CSS level 2