Facebook Twitter Linkedin Youtube Instagram
News ferroviarie









Scarica in PDF

da News ferroviarie del 25 aprile 2013

Uno straordinario per il Vaticano

di Salvatore Graziadio

CITTA' DEL VATICANO - Apertura straordinaria per la stazione della Città del Vaticano. Il 18 aprile è stato effettuato un viaggio speciale per conto del GATT Gruppo Amici Treno Torino e del tour operator inglese PTG Tours specializzato in viaggi in treno, con due automotrici ALn 776 già in uso alla Seatrain per i servizi croceristici Civitavecchia - Roma San Pietro.
Il convoglio è partito di primo mattino da Roma Ostiense alla volta della Città del Vaticano con a bordo il gruppo, seguendo un percorso più lungo ed alquanto particolare che lo ha visto transitare per Roma Trastevere, Ponte Galeria e Maccarese dove è avvenuta l'inversione del senso di marcia. Da qui ritorno verso la stazione di Roma San Pietro con arrivo in primo binario, ulteriore cambio di banco e ripartenza verso lo Stato del Vaticano percorrendo la più breve ferrovia internazionale del mondo (complessivamente lunga poco più di un chilometro), per arrestarsi alle 9.15 sotto il Cupolone.

1
1. Il Cupolone di San Pietro fa da quinta alla ALn 776 sul primo binario del Vaticano. (Foto Salvatore Graziadio, 18 aprile 2013)

La piccola stazione "di frontiera" ha così accolto ancora una volta un treno passeggeri speciale, transitato sotto l'imponente portone in ferro aperto per l'occasione.
Il gruppo ha quindi proseguito con la visita dei Giardini Vaticani e della Basilica di San Pietro.
Alle due automotrici, prima di fare ritorno in Italia senza passeggeri a bordo, è invece spettato il compito di riportare in primo binario i tre carri FS di stanza a Vaticano ed utilizzati come magazzino su rotaie, precedentemente manovrati sul secondo binario.

2
3
4
5
2. La doppia di automotrici nella Città del Vaticano. (Foto Marco Sebastiani, 18 aprile 2013)
3. Sotto lo sguardo interessato dei turisti inglesi giunti nel Vaticano a bordo del treno speciale, le due ALn 776 impegnano lo scambio che immette sul secondo binario per manovrare i carri. (Foto Salvatore Graziadio, 18 aprile 2013)
4. I tre carri FS dislocati nello Stato Pontificio vengono quindi riportati in primo binario dalle automotrici. (Foto Marco Sebastiani, 18 aprile 2013)
5. Infine le due ALn fanno ritorno in Italia, transitando sotto il maestoso portone che delimita la separazione tra i due stati. (Foto Marco Sebastiani, 18 aprile 2013)

Salvatore Graziadio - 25 aprile 2013

Commenta questa notizia sul forum...

Condividi: